Al piano primo è collocato uno spazio per allestimenti temporanei: mostre, convegni degustazione, formazione. Si tratta di uno spazio multifunzionale, ricavato al posto dell’antico fienile.

L’idea è promuovere la fruizione responsabile, dove il museo è cerniera per la promozione sostenibile del territorio: strutturandosi sull’associazione/successione gusto-paesaggio (cultura, agricoltura, prodotti, cultura). Lo spazio multifunzionale, in ragione della sua flessibilità, rimane liberamente utilizzabile per l’esposizione temporanea di selezionati oggetti o per riunioni, degustazioni, lezioni.