MUSA affronta il tema complesso del paesaggio su molteplici piani di lettura. Il senso dell’allestimento multimediale è comunicare i “valori immateriali” del paesaggio rendendo accessibile la complessità tematica anche al visitatore occasionale e al bambino in età scolastica. La sua funzione è complementare e sinergica a quella delle attività didattico-formative e alla funzione di documentazione affidata alla biblioteca e al centro di documentazione. La caratteristica dell’allestimento multimediale è la dinamicità, la possibilità di implementare contenuti e modalità espressive nel tempo, rispondendo alle esigenze comunicative che mano a mano scaturiscono dall’“officina” Salterio, nonché al responso e alla curiosità suscitata nei confronti dei fruitori.

Lo scopo dell’installazione è convogliare tanto il contenuto didattico e informativo, quanto la dimensione sensoriale e suggestiva necessaria per restituire una reinterpretata anima rurale, e invitare all’esplorazione in prima persona del paesaggio. Le installazioni giocano quindi a cavallo tra esperienza multimediale e sensazione materica.

Il Museo raccoglie, conserva ed espone documentazione informatizzata relativa a due temi: gusto e paesaggio, che determinano due progetti educativi/formativi distinti ma connessi. Ma non si struttura come un museo etnografico del mondo agricolo tradizionale. Bensì come un museo-laboratorio di trasmissione della conoscenza sotto forma di educazione all’esperienza diretta: del gusto/alimentazione e del paesaggio, dentro il museo e nel paesaggio. Si rende pertanto necessario immagazzinare in digitale i materiali inerenti gusto e paesaggio (non sono escluse altre forme di collezioni).