Passato e presente: una sfida culturale

Hub della cultura

Musa non è un museo tradizionale, è un hub della cultura: un luogo di produzione e scambio di conoscenze in materia di gusto e paesaggio.

Ospitato in un fabbricato ottocentesco in origine destinat a stalla, √® il risultato di un progetto di recupero avviato dall’Amministrazione Comunale nel 2008 ed √® parte di un intervento pi√Ļ articolato che ha realizzato una serie di opere pubbliche che concorrono a renderlo fruibile da parte di un’utenza non solo locale: la riqualificazione della corte interna, il parcheggio pubblico, l’adeguemento funzionale della strada per Zibido e la ciclabile che si connette alle reti di bici di MI-BICI, LET e Zig√≤.

Promozione e tutela del territorio

Musa non √® quindi solo un museo etnografico ma un laboratorio che ospita negli spazi attrezzati attivit√† di sperimentazione e percorsi di formazione sul paesaggio e sul gusto per un’utenza varia e diversificata.

E’ inoltre archivio del territorio che ha come primo ambito d’indagine il Parco Agricolo Sud Milano di cui √® a partire dal …. punto parco e luogo di socializzazione culturale con la Biblioteca tematica attrezzata che si apre a molteplici usi per rispondere ai bisogni dei cittadini, offrendosi come luogo di studio e svago.

Il Musa sostiene poi la fruizione del contesto unitamente attraverso una rete di collaborazioni pubbliche e private costruendo così sinergie con la realtà culturale milanese ed internazionale.

Importante è infine il modo in cui la realtà museale concorre a connettere la rete delle aziende agricole con il mondo della ricerca universitaria.

Un linea temporale nel segno della continuità: 1906 Р2020

Possiamo dire cos√¨ che Museo Salterio √® il punto di riferimento per l’economia e la cultura del contesto cos√¨ come in passato fu cascina Salterio che venne portata come esempio di buona pratica in occasione dell’Esposizione Internazionale di Milano del 1906.