Progetti conclusi

MI_LAND

MI_LAND è un progetto cofinanziato da Fondazione Cariplo nel luglio 2013, che si è concluso nella primavera 2016. Sviluppa attività di cooperazione in campo culturale tra soggetti pubblici e privati, per il tramite della gestione coordinata di beni e iniziative. Insiste nella bassa milanese uno dei più antichi ambiti di antropizzazione d’Italia: all’alto medioevo risalgono le documentate attività di trasformazione del territorio introdotte dai monaci cistercensi, che attraverso l’uso razionale delle risorse naturali hanno destinato le terre incolte a luogo di moderna produzione.

Obiettivi e strategie

MI_LAND realizza azioni finalizzate alla gestione coordinata di beni aree protette, beni culturali e aziende agricole e alla loro fruizione sostenibile nell’ambito di itinerari fruitivi già strutturati (come ad esempio LET e Camminando sull’acqua). MI_LAND è articolato su 7 assi progettuali: paesaggio, gusto, comunicazione, partecipazione, fruizione, architettura, expo. Sono siglati protocolli di cooperazione tra vari soggetti per l’attuazione degli obiettivi di MILAND.

Risultati attesi e rapporto con expo 2015

Un risultato atteso è legato al consolidamento di una politica coordinata e stabile di valorizzazione del territorio. Il secondo è quello della piena restituzione all’uso pubblico di beni entrati in proprietĂ  dei Comuni: in particolare l’ex mulino di C.na Vione (biblioteca) e l’ex stallone di C.na Salterio (museo). Un terzo risultato è quello di concorrere, in sinergia con le iniziative in essere, a valorizzare la direttrice del Naviglio Pavese per un reale processo di salvaguardia del paesaggio. Un quarto è connesso a EXPO. MI_LAND si fonda sul tema nutrizione e offre una tappa aggiuntiva all’esterno al recinto espositivo, coprendo con le proprie iniziative il periodo maggio-ottobre 2015. MI_LAND lascerĂ  nel sud-ovest milanese nuove modalitĂ  di governance territoriale di una porzione della CittĂ  Metropolitana milanese.

partnerAzione
Comune di Zibido San Giacomo (Capofila)Museo Salterio + Azioni di valorizzazione integrata dei beni culturali e paesaggistico-ambientali
Comune di BasiglioBiblioteca Mulino c.na Vione: progetto di valorizzazione
Comune di BuccinascoCastello: progetto di rifunzionalizzazione.
Parco Agricolo Sud MilanoProgetto: Marchio di qualitĂ  ambientale.Progetto: guide interattive di promozione del patrimonio artistico e culturali
PaRID, Laboratorio di Ricerca e Documentazione Internazionale per il Paesaggio del Politecnico di Milano (Dipartimento A.B.C. Architettura, Ingegneria delle Costruzioni e Ambiente Costruito)Co-progettazione e gestione del progetto di educazione e formazione al paesaggio
UniversitĂ  di Pavia, Dipartimento di Scienze del Sistema Nervoso e del ComportamentoCo-progettazione e gestione del progetto di educazione e formazione al gusto / educazione alimentare
Fondazione “Per Leggere – Biblioteche Sud Ovest Milano”Co-progettazione e gestione del progetto di educazione e biblioteca tematica del paesaggio e della memoria alimentare
AFOL – Agenzia per la Formazione, l’Orientamento e il Lavoro Sud Milano a.s.c.Co-progettazione e gestione del progetto di formazione al paesaggio
UniversitĂ  degli Studi di Milano, Museo Astronomico – Orto Botanico di BreraCo-progettazione e gestione dell’Orto didattico del museo di cascina Salterio

MU2

MU2 è un progetto cofinanziato nel 2014 da Regione Lombardia. I partner sono il Comune di Zibido San Giacomo con MUSA, e MUMAC Museo della Macchina per Caffè Gruppo Cimbali SPA.

Sviluppa azioni per valorizzare il patrimonio culturale-scientifico-turistico del territorio di riferimento, con l’obiettivo di promuovere un’alimentazione sana e sostenibile per migliorare la qualitĂ  della vita delle persone. Con un focus sul connubio tra i prodotti base della colazione italiana: caffè e latte.

MU2 si è concluso il 31 ottobre 2015, lasciando in eredità una guida congiunta, una mappa turistica, nuove acquisizioni di titoli per le due biblioteche, le bici per la visita al territorio; ma soprattutto un Protocollo di cooperazione, che prosegue tuttora, articolato su 4 azioni progettuali (Progetto di fruizione tra musei; I 5 sensi del paesaggio alimentare; Mobilità sostenibile; Biblioteche integrate).